Se hai letto la nostra guida per gli acquirenti di integratori, saprai che scegliere il miglior integratore è molto più facile una volta che hai una lista dei fattori più importanti da cercare.

MA c’è un altro aspetto importante che è necessario considerare se vuoi evitare l’errore # 1 più comune che la gente fa quando acquista integratori … ed è assumere un integratore di tendenza, invece di capire l’origine del problema, e prendere l’integratore più adeguato.

Come affrontare la causa piuttosto che i sintomi

Prendiamo l’esempio della perdita di peso per un attimo. Hai deciso che desideri tornare in forma, e hai bisogno di perdere 10 kg.

Mentre può essere comune passare direttamente a un integratore per la perdita di peso, dato che l’eccesso di peso è il sintomo, la strategia più efficace è quella di capire prima che cosa ha causato l’aumento di peso.

Ecco alcune domande che ti aiutano a limitare la scelta:

  • Hai problemi a controllare l’appetito?
  • Hai un metabolismo più lento?
  • Le voglie di cibo stanno sabotando i tuoi sforzi?
  • Stai cercando di massimizzare il guadagno dall’allenamento?
  • Sei attualmente molto stressato?
  • La dieta sta influenzando i livelli di zucchero nel sangue?
  • Hai riscontrato alti livelli di infiammazione?
  • Hai problemi digestivi?
  • Come sono i tuoi livelli di energia e ti senti motivato a muoverti?

Una volta che hai un’idea di che cosa potrebbe causare l’aumento di peso, puoi scegliere gli integratori che possono contribuire a sostenere il tuo obiettivo.

Ad esempio:

Un integratore ricco di fibre che contiene Glucomannano o radice di Yacon può aiutarti ad evitare gli snack tra i pasti.

Un integratore termogenico che contiene capsaicina, tè verde, caffeina, caffè verde, ketone di lampone, garcinia cambogia, o forscolina può stimolare I processi metabolici e massimizzare il guadagno dall’allenamento intenso.

Un integratore che contiene 5-htp o zafferano può fornire gli ingredienti necessari al corpo per creare serotonina, l’ormone del buon umore, che aiuta a limitare le voglie di cibo causate dalla fame emotiva e dallo stress.

Alcuni integratori hanno effetti positivi sui livelli di zucchero nel sangue come caffè verde o omega 3 ricco di olio di krill.

Un integratore ricco di antiossidanti come ciliegie montmorency e bacche di acai sarebbe ottimo contro l’infiammazione.

Integratori ricchi di fibre ed enzimi digestivi come Core Flush, complesso fibre dietetiche e complesso super greens può supportare l’intestino e aggiungere le sostanze nutritive mancanti alla dieta.

Integratori ricchi di caffeina che contengono guarana o caffeina possono fornire energia e un’alternativa a 0 calorie alle bevande energetiche.

Controlla la nostra pagina degli integratori per scopo per scegliere la giusta combinazione.

Grosso errore #2: Non cambiare la dieta

Il secondo maggiore errore è affidarsi al 100% ad un integratore per fare tutto il lavoro.

Per illustrarlo usiamo una semplice analogia:

Diciamo che hai una macchina, e decidi di aggiungere combustibile per razzi speciale che può rendere l’auto più veloce (non farlo a casa!).

Se dimentichi di disinnestare il freno a mano, la macchina non andrà più veloce …

Trascurare la dieta è come lasciare il freno a mano inserito e aspettarsi ancora di ottenere risultati.

Perché gli integratori funzionino in modo ottimale, è necessario apportare cambiamenti positivi a dieta e stile di vita, in modo che quando viene applicato il giusto integratore, sarà in grado di funzionare in sinergia per aiutare il corpo a raggiungere il tuo obiettivo più velocemente.